martedì 21 settembre 2010

Posted by Iride On 19:01
Uscita di buon mattino. Un cappuccino dorato e un croissant morbidissimo, poi al lavoro.
Oggi mi sono esercitata nella fotografia in vista di un corso che inizierò a fine mese. Ho rigirato per la città fotocamera alla mano, come ho già fatto tante volte, sotto gli sguardi malevoli della gente che ti squadra anche quando fotografi un edificio(internet ha diffuso il terrore delle immagini rubate).
Tra la folla nessuno di interessante, così piano piano mi dirigo verso il Castello Sforzesco. Fotografato mille volte, ci vado sempre con lo spirito del "non si sa mai" per giustificarmi.  
In verità non riesco a non rimanere attratta dal fascino dell'antico, mi piace visitare luoghi che portano con sé il silenzio assordante della storia che hanno vissuto. Può sembrar triste a momenti vedere luoghi che erano tanto importanti ridotti a scheletri di un'era, senza più uno scopo, un utilizzo degno di loro.
Qualche scatto qua e là, per sicurezza, non si sa mai.



 Qui nessuno fa caso a me tra i numerosi turisti armati dello stesso strumento. Per il giardino qualche coppietta sdraiata sull'erba, le panchine all'ombra tutte occupate da lavoratori in pausa pranzo. E mentre tiro fuori una mela portata per l'occasione, butto un occhio oltre il parapetto verso i piani più bassi, inaccessibili, divorati dalle piante e sorvegliati da tante piccole sfingi.

Trovata una panca libera, mangio col naso all'insù verso le guglie di questo grosso vecchio silente, chiedendomi cosa ci fosse all'epoca nell'esatto punto in cui mi trovo. In mancanza di una risposta, me ne arrivano mille dal silenzio di quei rossi mattoni. Un timore reverenziale.

Rileggendo adesso il post, sà un pò di un melenso, ah ah ah...
In effetti a descrivere queste sensazioni si appare per lo più banali, "romanticosi" e stucchevoli, da spingere la gente a pizzicarti la guancia, che orrore!! Però sono momenti che mi piace vivere e serbare, perché nutrono l'anima.
E visto che siamo in tema di romanticherie, il tramonto sta indorando il mio bucato come foglie d'autunno, che vado a ritirare. Buona sera a tutti :)
E dopo questo, lavatevi bene i denti, la carie è in agguato! XD 
A onor del vero:

4 commenti:

  1. mannò teniamoci un po' il sapore

    RispondiElimina
  2. ciao cara, ho letto il tuo commento sul mio post
    grazie di essere passata e di aver lasciato il tuo pensiero
    a presto

    PS
    io adoro il cappuccino :)

    RispondiElimina
  3. bellissimo... anche i e fab abbiamo fatto un corso di fotografia.... dopo quello siamo entrati in un vortice da cui è difficile uscire....
    la fotografia è una bellissima arte che fai bene a coltivare....
    se vui iniziare a vedere qualcosa... ti consiglio il libro fotografia digitale - una guida passo passo - di steve luck - alla mondadori lo danno in offerta per 10 euro....è un libro chiarissimo e completo..... io lo consiglio

    RispondiElimina
  4. Gli darò un'occhiata, grazie mille :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...