sabato 9 novembre 2013

Posted by Iride On 10:38
Una soleggiata mattina di novembre hanno abbattuto il mio albero.
Quello che proteso sulla scala per vent'anni ha ascoltato i miei pensieri sussurrando in risposta, scuotendo amorevolmente le braccia sulla mia testa quando gli sedevo vicino, su un gradino, piena di ansie e preoccupazioni. Una botta di senilità ha deciso che era troppo grande, troppo ingombrante, troppo vicino alla casa. Una pianta che ha impiegato 30 anni a crescere buttata giù in un'ora o poco più. 
Per capriccio e motivi fantasiosi.
Vincevo l'estate sotto la sua chioma, adesso la luce autunnale in quel punto è accecante, il vuoto in quel punto dà le vertigini. È stato il mio primo modello quando mi esercitavo a disegnare, affidandogli i miei sogni sul mestiere dell'artista. È stato il mio più caro confidente. Siamo cresciuti insieme. 
 Sto rileggendo il libro di Jean Giono.

Un seme di carrubo impiega 40 giorni, a nascere.






9 novembre 2013
A onor del vero:

13 commenti:

  1. cari giganti protettivi che debbono soccombere ai capricci umani, teste vuote ed ingrate

    RispondiElimina
  2. Vorrei suonare i bonghi
    come se fossi in Africa
    sotto la quercia nana
    in zona Porta Genova
    sedicimila firme
    niente cibo per Rocco Tanica
    ma quel bosco l'hanno rasato
    mentre la gente era via per il ponte

    Se ne sono sbattuti il cazzo
    ora tirano su un palazzo
    han distrutto il bosco di Gioia
    questi grandissimi figli di troia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era il mio piccolo bosco di Gioia, in effetti.
      Che amarezza, era così bello...

      Elimina
  3. Mi dispiace per la tua perdita.

    RispondiElimina
  4. Possono togliere le folte chiome, le radici rimangono.
    Indelebili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Folletto, sei tornato!
      Non restano che radici, ahimè...

      Elimina
  5. insomma, tu parli con gli alberi.

    segnato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È più che altro un rapporto telepatico. Ma sussurro, a volte.... :)

      Elimina
  6. Scusate l'assenza, ma sono senza internet da una settimana...

    RispondiElimina
  7. Ti capisco benissimo, io ho lo stesso rapporto con gli alberi. Sono creature meravigliose, e vengono trattate con enorme disprezzo. Ce ne accorgeremo, quando li avremo tagliati tutti :-(

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...